Informarsi è partecipare - Gruppo consiliare "Uniti per Godiasco" - Godiasco Salice Terme (PV)


martedì 30 aprile 2013

Morto un post, ne nasce un altro

Il blog UNITIPERGODIASCO.BLOSPOT.COM è sospeso.
Per cinque anni ha informato sulla vita del comune di Godiasco cercando di raccontare con correttezza quel che accadeva.
E' stato il tentativo del consigliere comunale di stimolare la partecipazione della cittadinanza alla discussione sulla "cosa pubblica".
Temo che il tentativo sia miseramente fallito.
Forse non sono stato capace di interessare, forse la cittadinanza è incapace di interessarsi.
Difficile dirlo.
Comunque l'esperienza è conclusa.
Dopo la mia esperienza di campagna elettorale per Matteo Renzi del 2012 ho deciso di iscrivermi al Partito Democratico.
Con una posizione talvolta critica, sempre costruttiva.
Ora il circolo del PD al quale sono iscritto, quello di Rivanazzano Godiasco Salice Retorbido ha deciso, assieme a quelli di Bagnaria e Varzi, di dare vita ad un blog: pdstaffora.blogspot.com
In questo continuerò, assieme ad altri, ad esprimere opinioni, a riportare notizie, a sperare in una collaborazione di persone che amano il proprio territorio.
Finito un percorso, ne inizia un altro.
Camminiamo assieme?

martedì 5 marzo 2013

Dedicato alle memorie corte

Uno dei difetti che spesso ci vengono attribuiti è quello di avere la memoria corta.
In effetti vien di pensarlo, a vedere come certe persone riescono ad essere apprezzate ad onta dei loro passati (?) atteggiamenti.
Può essere questo un pregio perchè dispone al cristiano perdono, ma può anche essere, e spesso è, un gran difetto, foriero di sventura.
Come accadde alle galline di Gianni Rodari.


Il Funerale della Volpe
Una volta le galline trovarono la volpe in mezzo al sentiero. Aveva gli occhi chiusi, la coda non si muoveva. – È morta, è morta – gridarono le galline. – Facciamole il funerale.
Difatti suonarono le campane a morto, si vestirono di nero e il gallo andò a scavare la fossa in fondo al prato. Fu un bellissimo funerale e i pulcini portarono i fiori. Quando arrivarono vicino alla buca la volpe saltò fuori dalla cassa e mangiò tutte le galline.
La notizia volò di pollaio in pollaio. Ne parlò perfino la radio, ma la volpe non se ne preoccupò. Lasciò passare un po’ di tempo, cambiò paese, si sdraio in mezzo al sentiero e chiuse gli occhi.
Vennero le galline di quel paese e subito gridarono anche loro:
- È morta, è morta! Facciamole il funerale.
Suonarono le campane, si vestirono di nero e il gallo andò a scavare la fossa in mezzo al granoturco.
Fu un bellissimo funerale e i pulcini cantavano che si sentiva anche in Francia.
Quando furono vicini alla buca, la volpe saltò fuori dalla cassa e si mangiò tutto il corteo.
La notizia volò di pollaio in pollaio e fece versare molte lacrime. Ne parlò anche la televisione, ma la volpe non si prese paura per nulla. Essa sapeva che le galline hanno poca memoria e campò tutta la vita facendo la morta.
E chi farà come quelle galline vuol dire che non ha capito la storia.
Da Il Libro degli Errori di Gianni Rodari  (per trovarlo su IBS clicca QUA)

Girano un film a Fortunago

Leggo su TelepaviaWeb (clicca QUA) una bellissima notizia:
Un noto regista ha scelto la "location" oltrepadana per girare un suo film. Un mezzo sicuro ed efficace per acquistare visibilità.. Credo che sarebbe opportuno e produttivo ogni sforzo volto a richiamare questo tipo di attività fra le nostre colline. Ne avremmo un gran ritorno.

A FORTUNAGO GOLINO, LO CASCIO E BENTIVOGLIO PER IL NUOVO FILM DI VIRZI' 
IL FILM VERRA' GIRATO NEL BORGO SULLE COLLINE DELL'OLTREPO. FERMENTO IN PAESE PER L'ARRIVO DI CAMERAMAN E ATTORI


Per informarsi leggete il giornale. Anche i Consiglieri?

Sabato 2 marzo 2013 il giornale La Provincia, a pagina 28, ha riportato una intervista concessa (richiesta?) dal Sindaco di Godiasco Salice Terme.
L'argomento era l'andamento dell'affaire delle Terme. Trattativa con i consoci Fabiani, liquidazione, ricapitalizzazione, apertura? Le ultime notizie furono comunicate in seduta consiliare lo scorso 4 febbraio 2013: il nuovo amministratore unico (nominato durante l'assemblea societaria del 31/1 con l'astensione del socio Comune) avrebbe dovuto fare una ricognizione della situazione aziendale, avrebbe dovuto comunicare la situazione reddituale al 31/1/2013 (il bilancio chiuso si riferiva al 30/9/2012), avrebbe dovuto dare il suo responso: continuazione o liquidazione; il tutto prima della fine del mese di febbraio, fu detto.

Stupisce quindi leggere l'articolo qua riportato:


Dopo averlo letto i consiglieri di minoranza hanno ritenuto opportuno richiedere la convocazione di un consiglio straordinario per avere notizie "fresche".
Inutile dire che in paese le chiacchiere prosperano. Ognuno è sicuro di conoscere "la cordata locale" che tratta per assicurarsi il pacchetto di controllo della società. Il brutto è che ognuno individua soggetti diversi, pur ritenendo di essere in grado di tracciare un percorso logico sul come e sul perchè sia nato l'interesse e la disponibilità economica per soddisfarlo.

Questa la lettera firmata dalla minoranza (Progredire Insieme e Uniti per Godiasco) indirizzata al Sindaco per richiedere il consiglio straordinario che, a norma del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale, dovrà essere indetto entro 20 giorni a partire dal 4 marzo.


lunedì 4 marzo 2013

Pittura a Rivanazzano Terme

L'Amministrazione Comunale e la Biblioteca Civica "Paolo Migliora" di Rivanazzano Terme
sono lieti di invitarvi alla mostra

"INDAGINE...SULLA PITTURA 2"

Espongono i pittori Vincenzo CREA, Mauro ZAMPIERO e il Maestro Virginio SANTINI

Inaugurazione

SABATO 9 MARZO ALLE ORE 16,30
presso la Sala Consiliare del Municipio di Rivanazzano Terme

La mostra, allestita presso la Sala Manifestazioni della Biblioteca, rimarrà aperta fino a domenica 17 marzo con i seguenti orari: tutti i giorni dalle 16 alle 19 - domenica dalle 10 alle 12,30 e dalle 16 alle 19.

venerdì 1 marzo 2013

Bar "No Slot". A Salice Terme c'è

Leggo sul sito ANCI - Associazione Nazionale Comuni Italiani - (clicca QUA)


LUDOPATIE - COMUNE PAVIA LANCIA ‘CARTA ETICA’ PER LOCALI SENZA SLOT CHE DIVENTANO ‘AMICI DELLE FAMIGLIE’
[28-02-2013]
Un marchio di qualità per un locale senza slot. L'iniziativa si chiama "Carta Etica" ed è stata presentata al Comune di Pavia dal sindaco Alessandro Cattaneo, che è anche vice presidente vicario dell’Anci, insieme all'assessore Rodolfo Faldini e a Simone Feder e Diego Turcinovich della comunità Casa del Giovane.
Obiettivo del progetto è sensibilizzare sul problema del gioco d'azzardo, dell'alcol e delle dipendenze. Gli esercenti pavesi che adotteranno le 9 regole della "Carta Etica" otterranno un marchio da esporre e diventeranno locali 'amici delle famiglie' con particolare attenzione all'educazione.
L’iniziativa  parte non a caso da Pavia, la città italiana in cui si è riscontrata la maggiore dipendenza dai giochi d'azzardo ed in particolare dalle slot machine ospitate nei locali pubblici: lo scorso anno a Pavia si era svolto anche un "corteo no slot" con la presenza del sindaco Alessandro Cattaneo e del vescovo Giovanni Giudici.
Tra le nove regole, ci sono il divieto di possedere slot machine o apparecchiature legate al gioco d'azzardo, e la diffusione e promozione nel locale di brochure e materiale di sensibilizzazione su tematiche come il gioco d'azzardo, droghe, alcool, dispersione scolastica.
Sono già 30 gli esercenti pavesi che hanno aderito alla "Carta Etica" e potranno esporre il marchio di qualità una garanzia per il consumatore. Un elenco degli esercizi aderenti verrà pubblicato sul sito web del Comune di Pavia. (gp)

Anche a Salice Terme esiste un locale No Slot, il noto Sala dei Gelati in via delle Terme. Ringrazio il gestore sig Massone per la sensibilità.

E' stato aperto anche un sito internet (clicca QUA) sul quale è possibile segnalare i bar "no slot". 
Lì un caffè è più buono.

Contesse, dame, trovatrici, madonne. A Rivanazzano Terme


8 MARZO 2013
 ore 21.00
“Contesse, dame, trovatrici, madonne”
Serata di poesia e musica per celebrare la primavera della letteratura al femminile
 BIBLIOTECA CIVICA “P. Migliora” RIVANAZZANO TERME in collaborazione con
Associazione Culturale “Spino Fiorito” e Albergo “Selvatico” di Rivanazzano Terme

 ingresso gratuito
Sala Manifestazioni “Aldo Borgomaneri”
Via Indipendenza, 14 – Rivanazzano Terme (Pv)

Questa serata nasce dall’esigenza di dedicare alla donna una giornata di poesia, di festa, ma anche di riflessione. Vorremmo pensare alla storia della situazione femminile e rimanere piacevolmente sorpresi scoprendo come il medioevo si riveli non un’epoca buia, ma la culla della fioritura di una letteratura nuova, colta e a volte troppo poco conosciuta dove le donne si trasformano da oggetto a soggetto del cantare d’amore.
L’evento è organizzato in collaborazione con l’Associazione Culturale “Spino Fiorito”: al leggio  Sara Sacchi, al violoncello Maria Rosaria Falovo.
Al termine dello spettacolo verrà proposto un piccolo buffet medievale in tema con l’atmosfera della serata a cura del Ristorante Selvatico di Rivanazzano Terme.

per info  clicca QUA

giovedì 28 febbraio 2013

Relazioni Pericolose. Dove? Al Cagnoni

Al teatro Cagnoni di Godiasco Salice Terme, in Godiasco, quest'anno al centenario dalla fondazione, verranno rappresentate
"Le Relazioni Pericolose" 
dal romanzo epistolare di Choderlos de Laclos (clicca QUA)

Appuntamento per il 2 marzo 2013 alle ore 21.00




domenica 24 febbraio 2013

WiFi nella scuola di Godiasco

Riporto:
Delibera della Giunta Municipale n° 025 DEL 01.02.2013


OGGETTO: Fornitura all’Istituto scolastico di Godiasco capoluogo di apposito punto di accesso internet wireless.

LA  GIUNTA  COMUNALE

Vista la nota dell’Istituto Comprensivo Statale di Rivanazzano Terme pervenuta in data 24.06.2012, ns. prot. 4704, con la quale si comunicava che ai sensi del decreto legge del 6 luglio 2012, n. 95 e la conseguente legge di conversione del 7 agosto 2012, n. 135 il MIUR ha in corso di predisposizione un piano per informatizzare tutte le procedure e le comunicazioni amministrative con conseguente entrata in vigore dei registri elettronici e delle pagelle elettroniche per le scuole di ogni ordine e grado; per quanto sopra risulta obbligatorio rendere i locali delle scuole opportunamente attrezzati per permettere ai docenti di adeguarsi alla normativa vigente; si precisa ulteriormente che a tal fine si rende necessario fare in modo che in ogni aula sia possibile connettersi alla rete internet tramite connessioni "wireless", potenziare la banda per il collegamento a internet nei locali scolastici.

Ritenuto quindi dovere fornire l’Istituto scolastico di Godiasco capoluogo di apposito punto di accesso internet wireless.

Visto la proposta presentata dalla società Fastcon, per la realizzazione di una infrastruttura access point wireless per la  copertura interna delle scuole di Godiasco capoluogo per un importo di € 302,50 (IVA inclusa) senza nessun canone mensile.

Ritenuta congrua la proposta sotto l’aspetto economico.

Riscontrato che la proposta presentata offre le necessarie garanzie di qualità e continuità di erogazione di servizi e degli opportuni protocolli di sicurezza delle reti contro gli accessi non autorizzati, nel rispetto di tutte le normative vigenti in materia e delle norme inerenti la sicurezza e la garanzia per gli utenti dei servizi internet a Larga Banda, disponendo la società Fastcon di tutte le necessarie autorizzazioni richieste.

Acquisiti i pareri favorevoli sulla proposta di deliberazione in esame, in ordine alla regolarità tecnica espresso dal responsabile del Servizio Istruzione ed in ordine alla regolarità contabile espresso dal responsabile del Servizio Finanziario, ai sensi e per gli effetti dell’art. 49, primo comma, del precitato decreto legislativo n. 267/2000;

All’unanimità di voti

D E L I B E R A

1. di fornire l’Istituto scolastico di Godiasco capoluogo di apposito punto di accesso internet wireless, attesi i motivi di cui in premessa, effettuando la fornitura come da proposta presentata dalla società Fastcon, per la realizzazione presso l’istituto scolastico di una infrastruttura access point wireless per la  copertura interna delle scuole di Godiasco capoluogo per un importo di € 302,50 (IVA inclusa) senza nessun canone mensile.


2.-  di imputare la spesa prevista di € 302,50 all’intervento recante il codice 1.04.03.02 del bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2013 in fase di redazione;

Di dichiarare con votazione separata ed unanime la presente deliberazione immediatamente eseguibile, ai sensi dell'art. 134 comma 4 del D.Lgs. 267/2000.

Contributo alla Parrocchia di Cristo RE in Salice Terme

Riporto una delibera della Giunta Municipale relativa a quanto disposto da legge regionale (il neretto e le parole scritte in rosso sono una mia modifica al testo della delibera. Nell'originale non esiste differenziazione rispetto al resto del testo).

Giunta Municipale n° 034 DEL 14.02.2013

OGGETTO: L.R. 11 marzo 2005 n. 12, art. 73. Erogazione di somme accantonate per la realizzazione di edifici di culto o immobili ed attrezzature correlate a servizi religiosi.

              
LA  GIUNTA  COMUNALE
            
        Premesso che, ai sensi dell’art. 71 della legge regionale 11 marzo 2005 n. 12 (ex art. 2 della L.R.  9 maggio 1992 n. 20) sono considerate attrezzature di interesse comune per servizi religiosi:
a)      gli immobili destinati al culto anche se articolati in più edifici compresa l’area destinata a sagrato;
b)      gli immobili destinati  all’abitazione dei ministri del culto, del personale di servizio, nonché quelli destinati ad attività di formazione religiosa;
c)      nell’esercizio del ministero pastorale, gli immobili adibiti ad attività educative, culturali, sociali, ricreative e di ristoro, compresi gli immobili e le attrezzature fisse destinate alle attività di oratorio e similari che non abbiano fini di lucro;
e che tutte le attrezzature suindicate costituiscono opere di urbanizzazione secondaria ad ogni effetto, a norma dell’articolo 44, comma 4;

           Visto l’art. 73 della legge regionale 11 marzo 2005 n. 12 (ex art. 4  della L.R. n. 20/1992) il quale dispone che:
- in ciascun Comune, almeno l’otto per cento delle somme riscosse per oneri di urbanizzazione secondaria viene ogni anno accantonato in apposito fondo, risultante in modo specifico nel bilancio di previsione, destinato alla realizzazione delle attrezzature indicate all’articolo 71, nonché per interventi manutentivi, di restauro e ristrutturazione edilizia, ampliamento e dotazione di impianti, ovvero all’acquisto delle aree necessarie. Tale fondo è determinato con riguardo a tutti i permessi di costruire rilasciati e alle denunce di inizio attività presentate nell’anno precedente in relazione a interventi a titolo oneroso;
- i contributi sono corrisposti agli enti delle confessioni religiose di cui all’articolo 70 che ne facciano richiesta entro il 30 giugno di ogni anno presentando un programma di massima, anche pluriennale, degli interventi da effettuare, dando priorità alle opere di restauro e di risanamento conservativo del proprio patrimonio architettonico esistente, corredato dalle relative previsioni di spesa;

          Rammentato che ogni anno questa Amministrazione provvede alla erogazione del fondo accantonato per gli anzidetti scopi;
                 
Vista l’istanza della Parrocchia Cristo Re di Fraz. Salice Terme pervenuta in data 23.01.2013, ns. prot. n. 518, con la quale si richiede un contributo per eseguire interventi di manutenzione straordinaria in strutture correlate alla parrocchia per un importo di € 1.597,20.


           Ritenuto quindi di erogare l’importo richiesto a valere sui fondi di cui agli art. 70 e segg. della L.R. 11 marzo 2005 n. 12;

           Acquisiti i pareri favorevoli sulla proposta di deliberazione, in ordine alla regolarità tecnica e contabile espressi dal responsabile del Servizio Finanziario, ai sensi e per gli effetti dell’art. 49, primo comma, del precitato decreto legislativo n. 267/2000;

            All’unanimità di voti espressi in forma di legge:


D E L I B E R A


1. di liquidare alla Parrocchia Cristo Re di Salice Terme un contributo di € 1.597,00 come da richiesta pervenuta in data 23.01.20132, ns. prot. n. 518, per eseguire interventi di manutenzione straordinaria in strutture correlate alla parrocchia a valere sui fondi di cui agli art. 70 e segg. della L.R. 11 marzo 2005 n. 12;

2 .-  di imputare la complessiva spesa di € 1.597,00  allo stanziamento recante il codice 2.01.05.07 del bilancio per l’esercizio finanziario 2013 in fase di redazione;

3.-  di comunicare copia della presente deliberazione ai responsabili dei Servizi interessati per gli adempimenti esecutivi di competenza.

Di dichiarare la presente  deliberazione immediatamente eseguibile, con separata  ed unanime votazione, ai sensi dell’Art. 134, comma 4, del D. Lvo n. 267/2000.

Ringiovanire la discarica di Rocca Susella?

Un interessante contributo regionale che credo possa essere molto interessante (clicca QUA):


Finanziamento per centri di raccolta comunali o intercomunali dei rifiuti urbani e assimilati

Il bando mette a disposizione 5 milioni di euro, per il triennio 2012-2014, con l'obiettivo di incrementare la raccolta differenziata. Il bando si rivolge a Comuni e Comunità montane. All'interno la documentazione, le scadenze e i riferimenti per presentare domanda di partecipazione.

La Giunta regionale con DGR n. 3846 del 25 luglio 2012 (pubblicata sul BURL seo n. 31 del 2 agosto 2012),"Schede dell’iniziativa FRISL 2012-2014 - Centri di raccolta comunali o intercomunali dei rifiuti urbani e assimilati, ex DM 8 aprile 2008 e smi", ha approvato il testo del bando pubblico di finanziamento con il quale mette a disposizione 5 milioni di euro, nel triennio 2012-2014, per nuovi centri comunali o intercomunali per la raccolta differenziata dei rifiuti e assimilati e per ampliamenti e adeguamenti infrastrutturali di centri di questo tipo già esistenti.
L'obiettivo è quello di incrementare la raccolta differenziata, attraverso l'aumento delle tipologie di rifiuti da raccogliere, allargando la fascia di popolazione servita dal sistema di raccolta differenziata. A beneficiare del finanziamento regionale potranno essere Comuni, in forma singola e associata, e Comunità Montane (nel caso di centri di raccolta a servizio di almeno tre Comuni).
Per partecipare al bando va presentata la domanda online sul portale FRISL, a partire dalle ore 10:00 di martedì 4 settembre 2012 e fino alle ore 16:00 di martedì 5 marzo 2013, secondo le indicazioni e le modalità riportate nel sito stesso e nel testo del bando allegato alla DGR di cui sopra.
Nel seguito i riferimenti telefonici della UO Programmazione integrata e valorizzazione dei rifiuti incaricata per l'iniziativa:
·                    02 6765 4098
·                    02 6765 5761
·                    02 6765 7307
·                    02 6765 8315
·                    02 6765 5297

Se poi qualcuno si ricordasse anche della presenza delle 60.000 sessantamila tonnellate di pneumatici usati in quel di Castelletto di Branduzzo .....

Esportare per le piccole imprese

Leggo sul notiziario della Regione Lombardia (clicca QUA) di una iniziativa per avviare all'esportazione le piccole imprese.
Non bastano le eccellenze di cui siamo depositari, necessita anche la capacità di farsi conoscere, apprezzare sui mercati internazionali.
L'estate scorsa, durante un mio viaggio in Germania, mi ha colpito la totale assenza di prodotti enogastronomici dell'Oltrepò presso i negozi di specialità italiane. Ho visto banchi di salumieri con pseudo salami, scelta inesistente di formaggi, scaffalature di Gavi (!), ma nulla dell'Oltrepò.
Forse con questa iniziativa regionale ....


Approvato l’avviso per Incoming di buyer esteri a Tuttofood 2013

14 febbraio 2013 
 L’iniziativa è una azione sperimentale, realizzata con Unioncamere Lombardia e Fiera Milano SpA, dedicata alle micro, piccole e medie imprese del settore agroalimentare, finalizzata ad incentivare i processi di internazionalizzazione delle imprese lombarde poco o per nulla internazionalizzate, ma che hanno un buon potenziale competitivo, per ampliare il numero delle imprese esportatrici.
Con decreto n. 936 dell’8 febbraio 2013, è stato approvato l’avviso per la partecipazione al progetto “Incoming di buyer esteri a Tuttofood 19 - 22 maggio 2013”, che mette a disposizione delle micro, piccole e medie imprese lombarde del settore agroalimentare un pacchetto di servizi che include la partecipazione alla fiera internazionale “Tuttofood” e l’organizzazione di incontri d’affari con buyer esteri qualificati.
Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 12.00 del 14 febbraio 2013 fino alle ore 12.00 del 14 marzo 2013, esclusivamente in forma telematica accedendo al portale www.bandimpreselombarde.it.
Il decreto e i suoi allegati sono pubblicati sul BURL n. 7 - serie ordinaria - del 13 febbraio 2013.

sabato 23 febbraio 2013

La spesa portata a casa. Spesa on line

Alcuni sono in difficoltà per fare la spesa: non guidano la macchina, non possono portare pesi, non hanno voglia di passare una o due ore in un supermercato, non hanno tempo.
Ho visto che la Esselunga di Voghera consente di fare la spesa da casa, via computer, e di farsela portare fin davanti alla porta della propria abitazione.
Il problema era che il nostro comune di Godiasco Salice Terme non faceva parte dei comuni serviti.
Ho telefonato alla Esselunga facendo presente il problema e gentilmente, dopo pochi giorni, mi hanno richiamato per annunciarmi che avevano deciso di estendere il servizio anche  al nostro comune.
Mi sembra una cosa molto comoda.
Le caratteristiche del servizio si vedono cliccando QUA e QUA.
In breve:
- Ordine minimo 40 euro;
- Costo 7,90 euro. Per ordini superiori a 110 euro si abbassa a 6,90. Per maggiori di 70 anni il costo è di 3,45 euro. Per i disabili con oltre il 60% di disabilità è gratuito.
- Pagamento al ricevimento della spesa con bancomat e/o carta di credito. No contanti:
- La consegna viene fatta nel giorno ed ora richiesta, sulla porta di casa.

Credo di aver fatto cosa gradita a molti in quanto un servizio come questo ancora non era disponibile per il nostro comune.
Forse taluni potranno trovare difficoltà nell'ordinare via computer, ma magari è possibile ricorrere a qualche amico, parente, vicino di buona volontà. Forse anche il comune potrebbe rendersi disponibile, uno o due giorni la settimana, a fare da "scrivano".
Buona spesa, comunque la facciate.

mercoledì 20 febbraio 2013

Trasmissione Linea Verde in valle Staffora

Come qua preannunciato, domenica 17 febbraio è andata in onda una puntata della trasmissione Linea Verde dedicata alla valle Staffora.
Durante la trasmissione sono state mostrate belle panoramiche sulla valle girate da un elicottero.
Questa la presentazione riportata sul sito RAI (clicca QUA anche per vedere un filmato):


Domenica 17 febbraio Linea Verde sarà in Lombardia e precisamente nella Valle Staffora, una valle poco conosciuta che si sviluppa all'interno dell'area dell'Oltrepò pavese.
Eleonora Fabrizio apriranno la puntata a casa del nostro consulente Eugenio Barbieri e della sua famiglia.

Sarà l’occasione per raccontare la tradizione della trasformazione della carne... di maiale ma anche per conoscere un piccolo gruppo di agricoltori, amici di Eugenio, che praticano una agricoltura sostenibile, non finalizzata al profitto fine a se stesso e attenta ai valori storici e culturali del territorio.

Fabrizio inizierà con l’azienda agricola di Lino Verardo dove sono state recuperate le vacche di razza Varzese, una razza frugale che meglio si presta a sostenere attività agricole in aree marginali come quelle submontane.

Eleonora invece, in compagnia di Eugenio, sorvolerà la zona descrivendo il territorio e ponendo particolare attenzione alle problematiche dello spopolamento che tocca questa valle come tante altre.
Fabrizio ci mostrerà poi il progetto di vita di Alian Lanot e Viviana Vignandel, che ha come protagonista la paglia (dalla permacultura alla pacciamatura con la paglia, fino alle tecniche di coltivazione consociata per giungere alla costruzione di una vera e propria casa di paglia), mentre Eleonora, oltre a preparare una ricetta a base di zucca e funghi porcini, scenderà in cantina insieme agli enologi Giuseppe Martelli e Mario Maffi per parlare del “Premio Assoenologi per la ricerca scientifica in viticoltura ed enologia 2013” e del recupero di un vitigno storico di queste zone destinato a scomparire: l’Uva della Cascina.

Successivamente ritroveremo Fabrizio in compagnia di Don Massimiliano, il parroco di un piccolo paese della valle nonché appassionato allevatore, e di Marco Bernini, che ha scelto di fare il formaggio in un territorio dove non c’è una specifica tradizione casearia.

Per il finale di puntata tutti a casa di Eugenio Barbieri, dove Eleonora Fabrizio ritroveranno tutti gli ospiti della puntata per il pranzo del norcino.

Questa puntata ha la regia di Michele Conforti


domenica 17 febbraio 2013

Passeggiare? dove?

Su questo blog si è parlato spesso della opportunità di rendere pedonale la strada Salice Montalfeo Godiasco. Almeno il sabato e la domenica, almeno limitatamente al traditto fra il parcheggio di fronte al castello (*) e il bivio Gulliver/ Godiasco.
Ho pubblicato foto dell'itinerario in versione estiva, certamente la più interessante. Anche in inverno tuttavia si offrono scorci molto belli.
Circa due anni or sono il Sindaco disse che avrebbe realizzato un senso unico, come compromesso fra una esigenza di pedonalizzazione ed una degli automobilisti.
Al momento non si è visto nulla, a due anni data. E pensare che sarebbe cosa da farsi in modo assolutamente gratuito, salvo l'acquisto di un paio di cartelli stradali. 
Le cose che costano non vengono fatte per mancanza di denaro. 
Quelle che non costano non vengono fatte per ..... mancanza di volontà?
Il tempo passa. 
Passeremo anche noi

venerdì 15 febbraio 2013

Meritiamo qualcosa?

La recente indagine del FAI, "I Luoghi del Cuore" ha segnato i suoi 10 anni di vita. Partita con 10.000 voti, nella passata edizione 2012 conclusasi da pochi giorni ha sfondato il muro del milione di voti.

Questa la dichiarazione di Giulia Maria Mozzoni Crespi come la si trova sul sito del FAI (clicca QUAvideo a fine post)

Un milione di dichiarazioni d'amore per l'Italia e le sue bellezze, uniche al mondo. Un milione di segnalazioni in nome di un patrimonio culturale da tutelare. Un milione di grazie per aver dimostrato, ancora una volta, che l'Italia è davvero il luogo del cuore del mondo. Questi i risultati straordinari della VI edizione de I Luoghi del Cuore, il Censimento promosso dal FAI in collaborazione con Intesa Sanpaolo che invitava tutti a segnalare i luoghi italiani più amati, che si vorrebbero difesi e tutelati per sempre.
Grandissima la mobilitazione popolare per quei luoghi reali ormai diventati luoghi dello spirito, da non dimenticare: dalla prima edizione del Censimento, nel 2003, che raccolse 24.200 segnalazioni, il numero di voti è aumentato di oltre 40 volte, mentre il numero dei partecipanti è raddoppiato rispetto a quella del 2010. Una conferma di quanto questa iniziativa sia sempre più riconosciuta come uno strumento di aggregazione, scambio di idee, esperienze, comunione di sentimenti e speranze, e di quanto sia sempre più diffuso, tra gli italiani, il senso di appartenenza e l'orgoglio di vivere nel Paese più bello del mondo e la conseguente urgenza di tutelarlo e salvaguardarlo, oggi e per sempre. Una consapevolezza che non appartiene solo agli italiani ma anche a tutti i cittadini del mondo innamorati dell'Italia: novità dell'edizione del 2012 è stata, infatti, la vocazione internazionale del Censimento, rivolto, per la prima volta, anche agli stranieri. Dal Canada all'Olanda, dal Malawi alla Cina, sono 123 i Paesi che hanno risposto all'appello del FAI “Il mondo ha sempre scelto l'Italia come luogo del cuore. E tu?”, con l'entusiasmo di chi sente i beni culturali e paesaggistici del nostro Paese un patrimonio di tutti.
Al primo posto con 53.953 segnalazioni si trova la Cittadella di Alessandria, uno degli esempi più importanti di fortificazione settecentesca in Europa dove sventolò il primo tricolore del Risorgimento italiano, attualmente invasa da piante infestanti e bisognosa di manutenzioni urgenti. Con una differenza di poche centinaia di voti (53. 394 voti) si colloca al secondo posto la Chiesa di San Nicola a San Paolo di Civitate, in provincia di Foggia, luogo molto amato dagli abitanti della zona e danneggiato dal terremoto del Molise del 2002. A seguire, con 50.071 voti, sempre in provincia di Foggia, a Mattinata sul Gargano, troviamo l'Abbazia Benedettina della SS. Trinità di Monte Sacro, costruita tra il X e l'XI secolo, una delle più importanti del Sud Italia. Il Rione Sanità – Museo di Totò a Napoli, al quarto posto, risponde al desiderio di rendere finalmente il giusto omaggio al grande artista, esigenza sentita da 43.126 persone, mentre sono 32.438 le segnalazioni raccolta per il Real Sito di Carditello a San Tammaro, in provincia di Caserta, gioiello dell'architettura settecentesca oggi vittima dell'incuria e del vandalismo.
Oltre 10.000 i luoghi votati nel Censimento del 2012, tantissime realtà dimenticate che grazie a I Luoghi del Cuore tornano in primo piano: come nelle precedenti edizioni il FAI si farà, infatti, portavoce delle segnalazioni ricevute e, anche attraverso l'azione capillare delle sue oltre 100 Delegazioni provinciali, solleciterà le istituzioni preposte affinché tengano in considerazione i luoghi che “muovono” il cuore dei cittadini, sensibilizzando Sindaci, Soprintendenze e Presidenti di Regione. Per la prima volta il monitoraggio dei luoghi segnalati, volto a capire dove poter intervenire concretamente, sarà fatto in accordo con la collaborazione delle Direzioni Regionali del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e a giugno di quest'anno saranno annunciati gli interventi previsti.
Grazie ancora per aver confermato in così tanti l'importanza del patrimonio d'arte e natura italiano per il futuro di tutti noi!
Il nostro comprensorio di Rivanazzano Terme, Godiasco Salice Terme, Rocca Susella e Montesegale ha contribuito con 33 voti sul totale di 1.000.000 di voti espressi. Circa 8.500 abitanti hanno espresso 33 segnalazioni (e c'è da tener presente che era possibile esprimere più di un voto a testa).
Caso contrario quello di Mattinata (Foggia), comune pugliese (clicca QUA) di circa 6.500 abitanti che è riuscito a convogliare su di un monumento, evidentemente molto amato, la bellezza di 50.071 voti. L'Abbazia Benedettina della SS. Trinità di Monte Sacro (clicca QUA) è talmente amata da far sì che ogni abitante si è impegnato a cercare voti, ha telefonato, ha scritto, ha lavorato per interessare quanta più gente era possibile. Ora il monumento è alla ribalta nazionale e non solo. E' arrivato al terzo posto fra i monumenti più amati d'Italia e certamente inizierà da questo un'opera di sensibilizzazione che porterà al suo restauro e valorizzazione. E conseguentemente porterà turismo, porterà lavoro, porterà benessere.
Noi? Siamo tecnologicamente meno dotati degli abitanti di Mattinata? Non abbiamo i computer? No, credo che la grande differenza sia nella misura dell'interesse per il proprio territorio, nell'interesse per il suo sviluppo, nell'interesse per quello che è la tradizione culturale. 
Lo si vede anche da questo blog: i commenti fioriscono in funzione opposta all'importanza dell'argomento trattato. Il record lo detiene la vicenda delle deiezioni canine nel parco di Salice, il secondo posto quella relativa ad una persona entrata in auto nel parco, il terzo riguarda una fontanella guasta in via delle Terme.
E' dura vivere in un paese come questo, salvo pensarlo come un dormitorio, un'isola comoda in cui approdare fra un viaggio, un impegno ed un altro. Ma non un paese, una collettività.

 E ora un video sulla "fortunata" 

Abbazia SS.Trinità Monte Sacro 2010 Mattinata (FG)




giovedì 14 febbraio 2013

Aiutati che Dio t'aiuta

Una volta un napoletano si lamentava con San Gennaro perchè non vinceva mai al gioco del lotto. Gli faceva presente la sua devozione, il suo bisogno di denaro, il precario stato di salute. Tutto. Ad un certo punto San Gennaro, commosso da tanta insistenza, si informò su come stavano le cose e gli sorse un dubbio. Chiese al suo fedele: "ma tu la giocata la fai?" e la risposta fu "no, io spero che mi fai vincere tu"

Questo aneddoto mi è venuto in mente guardando la classifica dei "Luoghi del Cuore", quella manifestazione organizzata dal FAI con la quale veniva chiesto agli italiani di segnalare dei beni artistici, architettonici o naturali presenti sul proprio territorio. Ogni persona poteva votarne anche più di uno.
Bene. Questo blog, alcuni giornali locali e delle newsletter che girano in zona pubblicizzarono l'iniziativa con il palese intento di stimolare la segnalazione di qualcosa sul nostro territorio, Godiasco Salice o valle Staffora che fosse.
I risultati devo dire che sono estremamente deludenti
Pochissimi hanno votato:
Il parco termale di Salice ha avuto 11 segnalazioni;
la Fonte Sales di Salice 9 segnalazioni;
la Valle Ardivestra 6 segnalazioni;
Pieve di San Zaccaria 3 segnalazioni;
Nazzano 4 segnalazioni;
Madonna del Monte (Rivanazzano) zero segnalazioni.

Serve commentare? Ci decideremo mai a fare qualcosa per il nostro territorio? Anche un clic al computer è troppo impegnativo?

Contributi per ospiti Varni Agnetti

Riporto Delibera di Giunta:


Giunta Municipale 021 DEL 01.02.2013

OGGETTO: Erogazione di assistenza economica integrativa nell’anno 2013 per i soggetti ricoverati presso la Fondazione “Varni Agnetti” – Casa di Riposo per anziani in Godiasco Salice Terme.

 LA  GIUNTA  COMUNALE

         Richiamate le seguenti deliberazioni della Giunta Comunale:
-  n. 56 in data 22 luglio 2004, esecutiva, con la quale questa Amministrazione Comunale assumeva  provvedimento in ordine al ricovero avvenuto con decorrenza dal 21 giugno 2004 presso la Casa di Riposo per anziani “Varni Agnetti” situata in Godiasco Salice Terme .........., persona sola residente nel nostro Comune senza ausilio di assistenza di parenti prossimi, assumendo a carico del bilancio comunale la quota della retta di ricovero non coperta dall’assegno di pensione I.N.P.S. percepito dal....... e disponendo di pagare direttamente alla Casa di Riposo la quota di retta da fatturarsi al Comune;
-  n. 89 in data 13 novembre 2006, esecutiva, con la quale questa Amministrazione Comunale assumeva  provvedimento in ordine al ricovero avvenuto con decorrenza dal 1 novembre 2006 presso la Casa di Riposo per anziani “Varni Agnetti” situata in Godiasco Salice Terme del..........., persona sola residente nel nostro Comune senza ausilio di assistenza di parenti prossimi, assumendo a carico del bilancio comunale la quota della retta di ricovero non coperta dall’assegno di pensione I.N.P.S. percepito da...... e disponendo di pagare direttamente alla Casa di Riposo la quota di retta da fatturarsi al Comune;

         Dato atto che le due persone suindicate rimangono tuttora ricoverate presso la Casa di riposo sopra cennata e che occorre, da parte di questo ente, assicurare la continuazione nell’erogazione dell’assistenza economica ai soggetti in argomento anche per l’anno 2013 per coprire la spesa della retta mensile di ricovero che ammonta ad euro 2.800,00 per entrambi i soggetti. quota non coperta dagli assegni personali pensionistici delle due persone ricoverate;

         Vista ed applicata la deliberazione del Consiglio Comunale n. 5 in data 28 gennaio 1994, esecutiva, con la quale, ai sensi dell’art. 12 della legge 7 agosto 1990 n. 241, è stato adottato il Regolamento comunale contenente criteri per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e che il capitolo 4 di detto documento stabilisce i casi particolari in cui il Comune può intervenire a favore di soggetti in stato di bisogno (ricovero di anziani o disabili mediante pagamento totale ovvero integrazione delle rette di ricovero in case di cura o di riposo, nei limiti delle risorse disponibili);
 
Atteso la propria competenza a deliberare nella materia in oggetto, ai sensi dell’art. 48, comma 2, del decreto legislativo 18 agosto 2000 n. 267, recante “Testo Unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali”;

         Visto l’art. 17 dello statuto del Comune;

         Visto il Regolamento comunale di contabilità;

         Visto il Regolamento comunale di organizzazione degli uffici e dei servizi;

         Acquisiti i pareri favorevoli sulla proposta di deliberazione, in ordine alla regolarità tecnica espresso dal responsabile del Servizio Assistenza Sociale alla Persona ed in ordine alla regolarità contabile espresso dal responsabile del Servizio Finanziario, ai sensi e per gli effetti dell’art. 49, primo comma, del precitato T.U. n. 267/2000;

         All’unanimità di voti espressi in forma di legge:


                                                              D  E  L  I  B  E  R  A

1.- di approvare la continuazione nell’erogazione dell’assistenza economica integrativa nell’anno ..... ..... ........ , per quanto attiene all’onere del pagamento della retta di ricovero presso la Fondazione “Varni Agnetti” – Casa di riposo per anziani in Godiasco Salice Terme, che comporta l’esborso di euro 2.800,00 per l’anno 2013 da parte del Comune in base all’attuale tariffa praticata dalla predetta Fondazione;

2.- di dare atto che l’assistenza economica integrativa del Comune comporta l’impegno di spesa annuo di euro 2.800,00 per l’anno 2013 che viene assunto con imputazione all’intervento recante il codice 1.10.04.03 a carico del bilancio comunale per l’esercizio finanziario 2013 in fase di redazione;

3.- di demandare al responsabile del Servizio Assistenza Sociale alla Persona l’adozione del provvedimento determinativo di assunzione dell’impegno di spesa a carico del pertinente stanziamento del bilancio comunale;

4.- di dare atto che il Servizio Finanziario è autorizzato a liquidare con cadenza mensile l’ammontare della fattura che viene emessa dalla Fondazione “Varni Agnetti” a carico del Comune, nei termini e condizioni sopra precisati.

Di dichiarare con votazione separata ed unanime la presente deliberazione immediatamente eseguibile, ai sensi dell'art. 134 comma 4 del D.Lgs. 267/2000.


Motivazioni simili, seppur in altra struttura, sono alla base della:

Delibera Giunta Municipale n° 022 DEL 01.02.2013

OGGETTO: Integrazione retta mensile soggetto in stato di bisogno ricoverato presso Comunità Socio Sanitaria per l’anno 2013.

Contributo pro Antiquitates 8 settembre 2013

Riporto Delibera di Giunta:





Giunta Municipale 017 DEL 30.01.2013

OGGETTO: Erogazione contributo al Gruppo di Attività Musicale Antonio Cagnoni di Godiasco Salice Terme per l’organizzazione per conto del Comune la della manifestazione Antiquitates.


LA  GIUNTA  COMUNALE

 Visto che il Gruppo di Attività Musicale Antonio Cagnoni di Godiasco Salice Terme sta organizzando per conto del Comune la manifestazione Antiquitates (mercato dell’antiquariato di qualità) che si terrà il giorno 8 settembre 2013.

   Dato atto che il Gruppo di Attività Musicale Antonio Cagnoni sosterrà tutte le relative spese;

         VISTA la domanda del Gruppo di Attività Musicale Antonio Cagnoni in data 30.01.2013, ns. prot. n. 640, concernente la richiesta di finanziamento da parte di questa Amministrazione per la copertura di quota parte delle spese sostenute;

           RITENUTO di erogare al Gruppo di Attività Musicale Antonio Cagnoni richiedente un contributo di € 700,00  a copertura parziale delle spese da sostenere come richiesto.

          Acquisiti i pareri favorevoli sulla proposta di deliberazione, in ordine alla regolarità tecnica espresso dalla responsabile del Servizio Attività Turistiche, Ricreative e Culturali alla regolarità contabile espresso dalla responsabile del Servizio Finanziario, ai sensi e per gli effetti dell'art. 49,
primo comma,del precitato decreto legislativo n. 267/2000;

         CON  voti unanimi:


D  E  L  I  B  E  R  A


1.–  di accogliere la domanda di contributo rivolta dal Gruppo di Attività Musicale Antonio Cagnoni di Godiasco Salice Terme per l’organizzazione per conto del Comune della manifestazione Antiquitates (mercato dell’antiquariato di qualità) che si terrà il giorno 8 settembre 2013.

2. dare atto che tali attività rientrano nelle competenze dell’ente  in quanto manifestazione propria del Comune e sono state effettuate tramite Gruppo di Attività Musicale Antonio Cagnoni di Godiasco Salice Terme;

3. - di erogare alla medesima associazione un contributo dell’ammontare di € 700,00 da utilizzare a copertura parziale delle spese sostenute per le finalità suddette  quale erogazione non rientrante nel divieto sancito dall’art. 6, comma 9, del D.L. 78/2010 in quanto attività che rientrano nelle competenze dell’ente  svolte tramite l’associazione;

2.– di imputare la spesa per € 700,00 su fondi propri al pertinente “intervento” recante il codice 1.07.02.05 del bilancio per l’esercizio finanziario in corso in fase di redazione;

3.– di comunicare la presente deliberazione ai Responsabili dei Servizi interessati per la liquidazione del contributo;

Di dichiarare con votazione separata unanime la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi e per gli effetti di cui all’art 134 comma 4° D.Lgs. 267/2000.

Impianto fotovoltaico su caserma CC in Godiasco

Riporto la Delibera di Giunta


Giunta Comunale n.09 DEL 17.01.2013

Oggetto: Approvazione schema contratto con ASM Voghera per  la realizzazione dell’impianto di produzione di energia mediante pannelli fotovoltaici da installare a servizio del Comando stazione Carabinieri di Godiasco Salice Terme(PV)

LA GIUNTA COMUNALE
PREMESSO
-                che, stanti i più recenti disposti normativi inerenti il contenimento della spesa pubblica e la decrescente disponibilità di risorse a disposizione dell’arma risulta necessario, al fine di rendere sostenibile il mantenimento della sede della stazione Carabinieri nel territorio della Comunità montana e dei comuni di Godiasco Salice Terme, Ponte Nizza, Rocca Susella, Montesegale e Cecima, consentire riduzioni della spesa corrente sostenuta dall’Arma per il funzionamento della Stazione stessa;
-                che, tra le spese correnti di maggiore entità sostenute dall’Arma per il funzionamento della stazione Carabinieri di Godiasco Salice Terme, si individua la spesa per la fornitura di energia elettrica;
-                che il mantenimento della sede della stazione Carabinieri nel territorio della comunità montana ed in particolare a Godiasco Salice Terme costituisce fattore determinante per garantire l’ordine pubblico e la tempestività di intervento in caso di necessità e costituisce quindi imprescindibile elemento di pubblico interesse in favore della popolazione della Comunità montana ed in articolare dei Comuni firmatari del presente protocollo;
-                che sussistono pertanto i motivi per cui si rende necessario ed opportuno procedere con la realizzazione, nell’ambito della normativa vigente relativa all’incentivazione dell’energia prodotta mediante impianti fotovoltaici (cosiddetto “IV Conto Energia”), di un intervento che consenta di garantire una riduzione dei costi di esercizio della Stazione Carabinieri di Godiasco Salice Terme anche sfruttando gli incentivi resi disponibili dalla legislazione vigente;
Vista la precedente deliberazione GC. n. 79 del 25.10.2012 con la quale:
- è stato approvato il protocollo d’intesa tra Comunità Montana Oltrepo, Comune di Godiasco Salice Terme, Comune di Ponte Nizza, Comune di Rocca Susella, Comune di Cecima, Comune di Montesegale, e ASM Voghera Spa per la definizione dei rapporti e dei compiti in merito alla progettazione ed alla successiva realizzazione dell’impianto di produzione di energia mediante pannelli fotovoltaici da installare a servizio del Comando stazione Carabinieri di Godiasco Salice Terme(PV)
- è stato approvato per quanto di competenza il relativo progetto allegato al protocollo d’intesa relativo alla realizzazione dell’impianto fotovoltaico da installare sulle coperture degli edifici sede della stazione Carabinieri di Godiasco Salice Terme fatto salvo l'ottenimento dalle dovute autorizzazioni di legge da parte degli organismi competenti.
- è stato deliberato l’affidamento diretto all’ASM Voghera Spa in quanto la Comunità Montana ed i comuni firmatari del protocollo partecipano al capitale sociale di ASM Voghera Spa, società a totale partecipazione pubblica che, tra l’altro, opera nel settore della progettazione e costruzione di impianti di produzione di energia mediante fonti rinnovabili;
Visto che bisogna stipulare il contratto con ASM Voghera per  la realizzazione dell’impianto di produzione di energia mediante pannelli fotovoltaici da installare a servizio del Comando stazione Carabinieri di Godiasco Salice Terme(PV)
Vista la proposta di contratto trasmessa da ASM Voghera.
Ritenuta la stessa adeguata alle esigenze tecniche ed economiche dell’ente.
Dato atto che la manutenzione ordinaria e straordinaria rimane a carico di ASM Voghera
ACQUISITI  i pareri favorevoli sulla proposta di deliberazione, in ordine alla regolarità tecnica espresso dal Segretario Comunale ed in ordine alla regolarità contabile espresso dalla Responsabile del Servizio Finanziario, ai sensi e per gli effetti dell’art. 49, primo comma, del precitato decreto legislativo n. 267/2000
CON  voti unanimi favorevoli
D E L I B E R A
1. di approvare, attesi i motivi di cui in premessa, il contratto con ASM Voghera per  la realizzazione dell’impianto di produzione di energia mediante pannelli fotovoltaici da installare a servizio del Comando stazione Carabinieri di Godiasco Salice Terme(PV)
2. di dare atto che le spese del Comune di Godiasco troveranno intera copertura negli incentivi per l’energia prodotta mediante impianti fotovoltaici (cosiddetto “IV Conto Energia”)
3. di autorizzare il Sindaco allo sottoscrizione del contratto di cui trattasi;
Di dichiarare con votazione separata unanime la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi e per gli effetti di cui all’art 134 comma 4° D.Lgs. 267/2000.