Informarsi è partecipare - Gruppo consiliare "Uniti per Godiasco" - Godiasco Salice Terme (PV)


lunedì 16 luglio 2012

Fuochi artificiali: fino a che ora?

Ieri sera stavo leggendo quando, cinque minuti prima della mezzanotte, ho sentito sparare dei fuochi d'artificio, vicinissimi, probabilmente dal parco di Salice Terme. Lo spettacolo è durato per circa 15 minuti, fortissimo ed  ininterrotto.
Questo blog ha ospitato spesso discussioni sui fuochi, taluni erano favorevoli e amanti dello spettacolo, taluni altri preoccupati dello spavento che causano agli animali.
Ma sempre, mi sembra, si è trattato di discussioni inerenti a spettacoli fatti ad ore normali per quel tipo di manifestazione, ovvero le 22, al massimo le 22,30.
Mi sembra che fare tutto quel baccano, alle 24, sia un poco eccessivo e certamente dimostra in quale considerazione tenga, lo "sparatore", la quiete altrui.
Non saprei dire se tale comportamento sia legale o meno, certo che tutto ciò che è legale non necessariamente è anche comportamento educato.
A mio modesto parere sarebbe assai opportuno limitare tali spettacoli, se proprio si vogliono fare, ad orari più consoni a rispettare il legittimo diritto al riposo notturno. Non dovrebbe esserci un regolamento comunale ad imporlo, dovrebbe bastare il comune senso civico di rispetto verso gli altri.

5 commenti:

  1. Sono 10 anni che il golf ci delizia con uno spettacolo pirotecnico. Spettacolo che e' sempre iniziato poco prima delle 24:00.

    RispondiElimina
  2. In effetti fare quel baccano a tarda notte non può incontrare il favore di tutti, si tratta tuttavia di una sola notte all'anno e comunque rimane uno spettacolo suggestivo... certo che se poi a quel giorno si aggiungono le serate dove la musica dai locali e a volume infernale (in tutta sincerità alcuni locali hanno ingaggiato cantanti davvero pietosi), il parcheggio selvaggio nei pressi di alcuni esercizi... chi sa perché si vuole chiudere non uno, non due ma almeno 4 occhi... e altri disagi per gli abitanti di Salice... allora si torna al problema che qui si sta facendo SOLO qualcosa per chi Salice la vive di passaggio e non, come dovrebbe essere, per chi vive il Paese tutti i giorni.

    RispondiElimina
  3. Ingenuo Ottimista17 luglio 2012 07:58

    Basterebbe quel minimo di buon senso di cui l'OltrePò ha molto bisogno. Proveò a spiegarmi.
    30 giorni prima dell'evento (fuochi d'artificio, isola pedonale o qualsiasi altra iniziativa che può avere un impatto sulla vita sociale e commerciale del cittadino)si scrivono 2 righe sul sito del comune, si appendono 10 locandine, si manda una comunicazione tramite la newsletter del comune ai cittadini per informarli e rendersi disponibili a ricevere commenti, suggerimenti ecc.
    In questo modo si informa, si dialoga, si capisce, si tollera e si vive in democrazia. Imporre le cose dall'alto non funziona più e lo vediamo tutti i giorni ma sembra che i nostri amminisrtatori non lo abbiano ancora capito...
    Peccato

    RispondiElimina
  4. Se qualcuno non gradisce i fuochiartificiali ed i botti che esso procura, si vada a lamentare presso il comune di Rivanazzano Terme e non in quel di Godiasco Salice Terme perchè le autorizzazioni agli spari le fornisce gentilmente il nostro comune limitrofo ed adiacente.
    Ci sono andato e mi hanno risposto che se fanno la domanda non è che non si possa autorizzare perchè qualcun altro non gradisce.

    RispondiElimina
  5. Non credo di aver detto che il comune di Godiasco Salice Terme avesse a che fare. non sapendo chi aveva sparato i fuochi non potevo sapere neppure quale fosse il comune competente. Il mio voleva solo essere un auspicio di "buona creanza". A prescindere dal fatto che i fuochi piacciano o meno, si dovrebbe cercare di contemperare le varie esigenze di coloro che li vogliono e di coloro che non li vogliono, di quelli che alle 21 vogliono il silenzio e di quelli che fino alle 4 vorrebbero far confusione. Per questo vale solo la buona educazione, ovvero quella somma di comportamenti che consente di vivere in una collettività in modo armonioso.

    RispondiElimina

Se tu dai un euro a me ed io uno a te, abbiamo un euro ciascuno.
Se tu dai un'idea a me ed io una a te, abbiamo due idee ciascuno.
Le idee sono importanti, ma non è da meno la cortesia di farsi riconoscere quando si posta un commento.